Home / Tutti in Barca!

Emozioniamoci con il mare

Tutti in Barca!

Coerenti con l’attuale normativa, la programmazione regionale, socio sanitaria e della programmazione PLUS, il presente intervento della Playa Sardinia ha avuto come contesto di riferimento il disabile ed il suo insieme di relazioni sociali, dalle più strette familiari, a quelle di più ampio respiro, nel proprio contesto territoriale.

I disabili e le proprie famiglie hanno, tra i bisogni, la necessità di evasione dai propri confini di abitazione, ma soprattutto la necessità di attivazione di relazioni interpersonali con persone del proprio territorio, mediante esperienze positive in grado di impattare positivamente sulla propria crescita e vita quotidiana.

Nell’ottica di supportare il territorio, con attività utili alla rimozione e superamento delle difficoltà socio-economiche, che i cittadini possono incontrare nel percorso della propria esistenza, Playa Sardinia ha voluto offrire la propria competenza ed infrastruttura, verso due dei segmenti definiti come priorità nel piano sociale regionale e fatti propri nelle diverse programmazioni territoriali:

•    le persone più deboli e  fragili,  in  particolare  per  limitazioni psicofisiche e non autosufficienza;
•    Politiche per i minori;
•    le  condizioni  di  vita  familiare,  le  forme di sostegno  delle responsabilità genitoriali, i carichi di cura;

All’interno di questo contesto, i 9 Comuni facenti parte dell’area territoriale, coinvolta nel progetto (Distretto Plus Area Tempio Pausania), presentano diverse occorrenze di giovani e meno giovani, identificabili nel target di riferimento.

Nello specifico i disabili che, in relazione alle attività previste, sono intesi coloro i quali hanno capacità propria, o supportata, di spostamento con propria deambulazione, od ausili, come carrozzine, in grado di interagire, anche se in modo limitato, con contesti esterni in ambiti motivanti ed esperienziali.

Per queste persone la difficoltà primaria risiede nel superamento spesso di alcune barriere non solo di tipo architettonico, ma di opportunità interattive con contesti diversi dalla propria residenza familiare, e la creazione di occasioni sociali motivanti.

Questo intervento ha mirato quindi a soddisfare il bisogno di interazione esperienziale, attraverso le risapute proprietà terapeutiche del mare (inteso come contesto), e della vela in particolare, legato alla forte carica emotiva positiva, che la medesima è in grado di trasmettere, al fine di stimolare positività ed entusiasmo relazionale, nei soggetti partecipanti.

Durata del progetto: 5 mesi.


ARTICOLAZIONE INTERNA DEL PROGETTO E COERENZA DELLA PROPOSTA IN BASE AL BISOGNO DI INTERVENTO
Obiettivi del progetto e risultati attesi. Il progetto, comunque, deve essere coerente con le finalità istituzionali delle associazioni richiedenti.

Obiettivi principali del progetto
•    Migliorare le opportunità di relazione dei soggetti partecipanti
•    Offrire opportunità di miglioramento psicologico ed esperienziale.
•    Offrire opportunità di condividere con amici e parenti momenti di felicità che possano attivare/scatenare motivazione di mantenimento ed intensificazione delle esperienze personali.


Risultati ottenuti
•    Motivazione dei partecipanti
•    Creazione di eventi positivi di relazione, che hanno motivato i disabili e famiglie.
•    Incrementato la motivazione delle relazioni e le positività relative all frequentazione esterna, contribuendo a comunicare in modo positivo sull’opportunità e cercando di ridurre barriere psicologiche di diversità.

Le attività ludico sportive e le esperienze veliche sono il focus dell’associazione e quindi perfettamente attinenti agli obiettivi e risultati ottenuti.

Azioni strategiche e innovative e modalità di intervento

- L’utilizzo della leva dell’invito, in cui familiari, o se in grado il disabile, si sono sentiti importanti per la propria capacità di offrire il conivolgimento a terzi, per un’esperienza motivante e fortemente emozionale, ottenendo al contempo un miglioramento delle proprie relazioni;
- L’utilizzo del mare e della vela e della sua positiva azione psicofisica sui partecipanti;
- l’intimità di una escursione con poche persone ed una barca a vela ed un equipaggio interamente a propria disposizione;

L’intervento ha applicato basi scientifiche all’esperienza sociale, ludica e sportiva, ecco una sintesi di principali nozioni sulla positività del contesto :
-    Secondo uno studio dell’Università della British Columbia, che tra 2007 e 2008 ha analizzato gli effetti del colore blu del mare su un campione di 600 persone, proprio il colore associato al mare ed al cielo e quindi a spazi molto aperti e a vasti orizzonti infonderebbe un maggior senso di calma e tranquillità.
-      Secondo le ricerche dell’Università Statale di Milano, per esempio, il bioclima marino, con la sua ventilazione accentuata e la radiazione ultravioletta intensa, risulta particolarmente stimolante e utile per le vie respiratorie
-     Secondo William Dorfman, professore di psicologia alla Nova Southeastern University, il suono delle onde che si infrangono sul bagnasciuga rilassa il cervello ed equilibra i livelli di sostanze chimiche benefiche nel nostro organismo, come serotonina e dopamina.
-     L’esposizione alla luce solare, purché la pelle sia adeguatamente protetta, è molto benefica per l’organismo umano: favorisce lo sviluppo di vitamina D che aiuta le ossa nell’assorbimento del calcio, indispensabile soprattutto in età matura.
-      Non possiamo sottovalutare, infine, il richiamo ancestrale dell’acqua. La psicologia e anche le tradizioni mitologiche di diverse parti del mondo la considerano da sempre come uno dei simboli più importanti e più potenti per l’essere umano: il suo significato ha legami con l’inconscio, è collegata all’origine stessa dell’esistenza e al ciclo vita-morte. Diverse religioni le attribuiscono un significato rituale.


Indicazione dell'area geografica di intervento
Le attività si sono svolte con partenze dal porto di Isola Rossa, il bacino di interazione ha riguardato l’area PLUS Distretto di Tempio Pausania.

Grado di integrazione e/o completamento con i servizi del territorio
Essendo un’azione mirata migliorare la condizione psicofisica dei soggetti più fragili del territorio, l’azione è stata trasversale rispetto a tutti i supporti alle famiglie e disabilità presenti sul territorio.

Destinatari finali dell'intervento: Il progetto ha permesso a  soggetti diversamente abili del territorio, residenti in uno dei 9 Comuni del Plus, loro famiglie e loro ospiti, di usufruire di questa esperienza facilmente assimilabile alla talassoterapia, con effetti psicologici e di relazione di sicuro effetto.


Speriamo che questa esperienza sia replicabile, riusabile e che abbia portato degli elementi di positività esperienziale sui destinatari innescando e motivando ulteriori esperienze positive applicabili.

Ulteriori elementi di dettaglio, bilancio e relazione finanziaria dell'iniziativa, possono essere singolarmente richiesti come informativa alla Playa Sardinia ASD, per trasparenza progettuale.

Tutti in Barca Playa Sardinia #1

Tutti in Barca #1

Tutti in Barca Playa Sardinia #2

Tutti in Barca #2

Tutti in Barca Playa Sardinia #3

Tutti in Barca #3

Tutti in Barca Playa Sardinia #4

Tutti in Barca #4

Tutti in Barca Playa Sardinia #5

Tutti in Barca #5

Tutti in Barca Playa Sardinia #6

Tutti in Barca #6

La Vela, metodo di contagio, per un virus chiamato rispetto del mare. Non risultano controindicazioni.

Aiutaci a condividere, promuovi i progetti, o nuove relazioni nella tematica del mare e del rispetto dell'ambiente.



Contattaci

Siamo a tua disposizione per le tue richieste, supporto, o partnership sulle tematiche da noi seguite.